La pratica aruspicina

pratica aruspicina

La pratica aruspicina era un’arte divinatoria di origine etrusca. Essa si compieva con l’esame delle viscere, in particolare di fegato ed intestini, di animali sacrificati agli dei. Tale dottrina divinatoria era stata rivelata da Tagete, i cui precetti raccolti da Tarconte in libri sacri. Questi testi indicavano precise istruzioni su come esaminare tre specifici fenomeni: exta, le viscere […]

Porsenna, l’etrusco che fece tremare Roma

porsenna

Lars Porsenna è stato un lucumone etrusco della città di Chiusi, passato alla storia per il suo attivismo militare. In alcune fonti antiche, quali Dionigi di Alicarnasso, Floro e Plinio il Vecchio, è presentato come re d’Etruria, probabilmente per il ruolo militare che ricopriva all’interno della dodecapoli etrusca. Etruschi contro Roma Nell’impossibilità di datare precisamente […]

La Tomba dei Baccanti

La Tomba dei Baccanti si presenta di modeste dimensioni: fu scoperta nel 1874 e risale alla fine del VI secolo a.C.. Per lo stile e per il tema rappresentato è ipotizzato che fosse stato affrescato da artisti di origine greco-orientale, immigrati nel territorio etrusco. Il soffitto, a doppio spiovente, è finemente decorato: il columen con […]

La Tomba del Fiore di Loto

La Tomba del Fiore di Loto fu scoperta nel 1962 ed è fatta risalire al VI secolo a.C. Questa si presenta con una camera a pianta rettangolare. Il soffitto, a doppio spiovente, presenta una decorazione floreale molto delicata. Le pitture parietali risultano essersi conservate egregiamente, ad eccezione della parete d’ingresso. La parete di fondo riporta […]

La Tomba dei Giocolieri

La Tomba dei Giocolieri si presenta con un solo ambiente rettangolare. Risalente alla seconda metà del VI secolo a.C., fu scoperta solo nel 1961. Sotto il timpano sono rappresentate in contrapposizione due animali selvatici: un leone di colore rosso e una pantera di colore azzurro. Sulla parete di fondo si sviluppa la scena principale: il […]

IL Lapis Niger

Con il termine Lapis Niger si identificava un’area archeologia situata nel Foro Romano a poca distanza della Curia Iulia. Il Foro Romano è un’area archeologica di Roma racchiusa tra il Palatino, il Campidoglio, Via dei Fori Imperiali e il Colosseo, costituita dalla stratificazione dei resti di quegli edifici che rappresentarono il centro politico, giuridico, religioso […]

Il Tempio di Vesta

Quello che rimane oggi dell’antico Tempio di Vesta è solamente una minima parte di quello che era in passato. Esso sorgeva all’estremità della parte orientale del Foro Romano, vicino alla Casa delle Vestali e alla Regia. Si trattava infatti di un unico complesso religioso che aveva un’importanza fondamentale visto che nell’interno vi era custodito il […]

La Mappa Mundi babilonese

Nel 1881, nel corso di una campagna di scavo durata diciotto mesi, l’archeologo iracheno Hormuzd Rassam rinvenne un frammento di una tavoletta d’argilla contenente caratteri cuneiformi: non sapeva di aver trovato quella che oggi è considerata la mappa babilonese del mondo. Si tratta della rappresentazione aerea del mondo in pianta. La mappa presenta due anelli […]

Il Manuale Terapeutico di Uruk

Il cosiddetto Manuale Terapeutico, di cui si trova parziale menzione nella biblioteca di Ninive, viene scoperto nella sua completezza nella città di Uruk, nell’attuale Iraq meridionale, e risale al periodo tardo-babilonese. Nel testo, composto di ben 40 tavolette, si descrivono i sintomi con dovizia di particolari e si consiglia sempre una sorta di prescrizione medica […]

Carnee e Tesmoforie: le feste a Sparta e Atene

Le Tesmoforie erano delle feste celebrate nella città di Atene, in onore di Demetra Tesmofora. Le celebrazioni avvenivano dall’11 al 13 del mese di Pianepsione, corrispondente al nostro ottobre-novembre. Nel primo giorno le donne che prendevano parte alle feste salivano al santuario della dea. Il giorno seguente veniva praticato il digiuno. L’ultimo giorno venivano compiuti sacrifici e […]