La necropoli di Tarquinia

La necropoli di Tarquinia occupa tutta la collina dei Monterozzi. Finora sono state scoperte più di 6.000 tombe: per la maggior parte si presentano come camere scavate nella roccia e sormontate da tumuli. Questi ultimi, oggi meno visibili, hanno dato il nome al colle.

Il prestigio della necropoli è dato dalla presenza di numerose tombe dipinte: Massimo Pallottino addirittura la definì “il primo capitolo della storia della pittura italiana”. Le decorazioni parietali sono caratteristiche della civiltà etrusca, ma solo nel sito di Tarquinia troviamo testimonianze costanti e continuative che coprono l’intera vita cittadina.

Fra le tombe di maggiore rilevanza artistica segnaliamo:

  • Tomba del Guerriero;
  • Tomba della Caccia e della Pesca;
  • Tomba dei Giocolieri;
  • Tomba dei Leopardi;
  • Tomba dei Festoni;
  • Tomba del Barone;
  • Tomba dell’Orco;
  • Tomba degli Scudi;
  • Tomba delle Bighe;
  • Tomba del Triclinio;
  • Tomba del Letto Funebre;
  • Tomba della Nave;
  • Tomba della Fustigazione;
  • Tomba delle Olimpiadi;
  • Tomba dei Tori;
  • Tomba della Pulcella;
  • Tomba delle Leonesse;
  • Tomba dei Caronti;
  • Tomba dei Baccanti;
  • Tomba del Tifone.

Bibliografia

📖

Ti è piaciuto l'articolo?

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

vuoi approfondire l'argomento?

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE: