Gli strumenti musicali nell’Antico Egitto

Grazie alla collaborazione fra Egittologia e Archeologia Musicale è possibile ricostruire la Storia della Musica nell’Antico Egitto. Oltre a esemplari di strumenti musicali veri e propri, sono giunte fino a noi anche testimonianze letterarie che riportano sia testi di canti sia raffigurazioni di orchestre all’opera.

Della letteratura ricordiamo i Testi delle Piramidi, testi religiosi che descrivono alcune pratiche musicali: alcune divinità si percuotono braccia e gambe a ritmo di musica, eseguendo una danza ritmica a ricordo del re defunto.

Ci sono pervenute anche alcune fonti iconografiche, in particolare una tavoletta cosmetica d’ardesia di Hierakompolis che riporta forse la prima raffigurazione di un musicista: l’immagine di uno sciacallo ritratto in posizione eretta, nell’intento di suonare un nay (flauto obliquo).

Bibliografia

📖

Ti è piaciuto l'articolo?

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

vuoi approfondire l'argomento?

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE: